5 idee per riciclare i tappi di sughero

Lo sapevate che solo a partire dal 43° anno di vita della pianta la corteccia della quercia da sughero diventa adatta alla produzione di tappi? Dopo questi “primi” 43 anni bisogna aspettare poi altri 9 anni per ricavare nuovamente del sughero dalla stessa pianta. E questo processo può avvenire per un totale di 15/18 volte nell’arco della vita di una quercia da sughero.

Capirete bene quindi quanto è prezioso questo materiale e quanto sia importante recuperarlo anche dalle bottiglie di vino che stappiamo. Ma in che modo? Ecco per voi 5 idee per riciclare i tappi di sughero!

Sottopentole e sottopiatti davvero originali

Volete riciclare i tappi di sughero che avete messo da parte e creare qualcosa di utile? Realizzate dei sottopentola! Tagliate a metà dei tappi, in orizzontale o se preferite in verticale, cercando di mantenere per tutti la stessa altezza. Posizionate i tappi uno vicino all’altro e incollateli con la colla a caldo, creando le forme che più vi piacciono. Quadrati, cerchi, esagoni, insomma a voi la scelta. Potrete utilizzare lo stesso procedimento, utilizzando più tappi, per creare dei meravigliosi sottopiatti che decoreranno la vostra tavola e stupiranno i vostri ospiti!

Centrotavola con i tappi di sughero

Se siete stanchi dei soliti regali e volete stupire i vostri amici con dei doni personalizzati ecco una simpatica idea per voi. È arrivato il momento di riciclare i tappi di sughero delle bottiglie di vino bevute in loro compagnia per creare dei carinissimi centrotavola.

Create una base circolare incollando, uno sull’altro, due dischi di cartone. Posizionate al centro della base una candela e disponente intorno i tappi di sughero, fissandoli con la colla a caldo. Decorate il vostro centrotavola con dei nastrini colorati, o anche con dello spago se preferite uno stile più rustico. Davvero semplicissimo!

Riciclare i tappi di sughero realizzando portachiavi

Un’idea originale per riciclare i tappi di sughero è quella di utilizzarli per creare dei bellissimi portachiavi. È davvero semplicissimo e tutto ciò che vi occorrerà sono occhielli, anelli per portachiavi, colla a caldo e ovviamente dei tappi.

Vi basterà inserire una goccia di colla nel foro creato in precedenza con il cavatappi e successivamente avvitare all’interno l’occhiello. Una volta che l’occhiello sarà ben saldo potrete aggiungere l’anello del portachiavi e il gioco è fatto.

A questo punto potrete decidere di utilizzare il portachiavi così com’è, oppure decorarlo. Se vi piace dipingere potrete coloralo con dei colori acrilici, o se preferite personalizzatelo incollando brillantini o perline colorate! Insomma, spazio alla creatività!

Per i più piccoli? Simpaticissimi stampini!

Fuori piove e i vostri figli si annoiano in casa? Approfittatene per creare insieme a loro dei simpatici stampini e allo stesso tempo riciclare i tappi di sughero.

Come? Disegnate semplici forme geometriche come triangoli, stelle, cerchi, cuori, quadrati sull’estremità del tappo. Non vi resterà che intagliarle eliminando la parte di sughero che fa da contorno alla sagoma e i vostri stampini saranno pronti!

Intingete i timbri in un piattino con dei colori acrilici e utilizzateli per decorare biglietti di auguri o per realizzare carta da regalo personalizzata!

Progetti per riciclare i tappi di sughero

Il riciclo creativo non rientra tra le vostre passioni? Non siete molto avvezzi al fai da te? Niente paura. Anche per i più pigri esiste un modo alternativo per riciclare i tappi di sughero. Esistono infatti diversi progetti portati avanti da associazioni o imprese private finalizzati al recupero di tappi di sughero.

Grazie a queste iniziative il sughero che altrimenti andrebbe perso diventa materia prima per diverse applicazioni. I vostri tappi potranno essere quindi utilizzati in diversi ambiti come la bioedilizia, il design, l’architettura, la salvaguardia dell’ambiente o per attività ludiche.

L’unica cosa che dovrete fare sarà individuare l’iniziativa più vicina al vostro comune e ricordarvi di conservare i tappi dopo aver stappato il vostro vini preferito. Davvero molto semplice, non credete?

Cosa puoi fare per il pianeta?

Anche mentre sorseggi un calice di vino puoi contribuire a salvare il mondo: agisci come se quello che fai possa fare la differenza, perché *allerta spoiler* la fa!

Non sai da dove iniziare? Ti aiutiamo noi! Ecco la “Guida per amanti del vino che vogliono salvare il mondo” di Vinrà!

novità