Vini sostenibili: 5 buoni motivi per acquistarli

Se persino l’ONU ha messo in campo un programma di azione incentrato sullo sviluppo sostenibile, allora forse anche noi dovremmo iniziare a valutare un po’ più attentamente l’impatto delle nostre scelte. Semplici decisioni, che possono sembrare banali, possono invece contribuire a migliorare la condizione in cui si trova l’intero pianeta, portandolo sulla strada della sostenibilità e della resilienza.

Ma da dove partire?

Partiamo dal vino! Le aziende che operano secondo criteri di sostenibilità contribuiscono infatti a limitare l’impatto ambientale e sociale del settore vitivinicolo, portando benefici non solo alla natura, ma anche alle persone.

Ancora non ne sei convinto? Ecco allora 5 buoni motivi per acquistare vini sostenibili.

1. Le cantine sostenibili rispettano l’ambiente

Prerogativa fondamentale di chi opera secondo criteri di sostenibilità è sicuramente la tutela e il rispetto dell’ambiente. I viticoltori, tenendo conto delle condizioni pedoclimatiche dell’areale di produzione in cui si trovano i propri vigneti, si impegnano ad adottare strategie meno impattanti e che promuovono il naturale equilibrio tra vite e suolo. Inoltre tutte le operazioni di campagna e di cantina vengono eseguite cercando di limitare i consumi, gli sprechi e l’inquinamento delle risorse naturali ed energetiche.
Vini sostenibili prodotti da aziende che hanno a cuore l’ambiente e cercano di salvaguardarlo nel migliore dei modi possibili.

Dai, anche Greta approverebbe!

2. Vini sostenibili: Buoni ed etici

Quanto sarebbe bello acquistare un prodotto sapendo per certo che i diritti dei lavoratori che lo producono sono garantiti?

Beh, in realtà si può. *First reaction, Shock*. Davvero? E come? Semplice, acquistando i vini sostenibili.

Purtroppo in agricoltura ancora oggi si sente parlare di braccianti sfruttati e mal pagati, per fortuna però questo non accade nelle aziende sostenibili, che al contrario sostengono i propri lavoratori. Ciò avviene non solo garantendo loro il diritto ad un equa retribuzione, a orari consoni e condizioni di lavoro idonee e salubri. Le cantine si preoccupano anche di formare il proprio personale, al fine di avere lavoratori preparati e stimolati a fare sempre meglio.

Insomma, vini buoni prodotti con passione da lavoratori soddisfatti. What else?

3. Cantine sostenibili: i vicini di casa ideali

Un vicino di casa attento a non disturbarti, che evita di fare rumori fastidiosi ad orari improponibili, che non sporca e sta attento a non inquinare, che valorizza e abbellisce il posto in cui vivete, che tutela la natura che vi circonda, che offre opportunità di lavoro e di crescita ai suoi dirimpettai e che ha sempre dell’ottimo vino pronto da bere. Ma chi non lo vorrebbe?

Acquistare vini sostenibili ti consentirà di finanziare aziende che non si concentrano solamente sul profitto personale, ma anche su quello delle comunità in cui vivono, promuovendo e dando valore al patrimonio naturale, storico, culturale e sociale che caratterizza ogni territorio.

4. Il controllo è garanzia della qualità

I vini sostenibili sono frutto di operazioni gestite nel rispetto delle buone pratiche e di rigidi standard che garantiscono la sicurezza e la tracciabilità dei prodotti. Ciò che ne deriva sono vini controllati, ricercati e di alta qualità.

Potrai essere certo così che ciò che finisce nel tuo calice è stato prodotto nel rispetto dell’ambiente e delle persone. E se ancora non ti fidi ( o vuoi essere certo che Dante non ci abbia riservato un posto nel girone dei fraudolenti) potrai consultare i bilanci di sostenibilità, documenti che raccolgono numeri e dati reali che testimoniano l’impegno aziendale in termini di sostenibilità.

Quindi leggili e stappa!

5. Vini sostenibili: il risultato di un percorso di miglioramento continuo

La sostenibilità è un percorso, non un punto di arrivo. Le certificazioni di sostenibilità prevedono infatti la stesura di un piano di miglioramento, ovvero un documento in cui le aziende definiscono gli obiettivi di sostenibilità che intendono raggiungere nel futuro prossimo.

Questo vuol dire che le cantine sostenibili si impegnano anno dopo anno a migliorare le proprie performances in termini di sostenibilità, adottando nuove pratiche, strategie, tecnologie innovative che hanno lo scopo di ridurre l’impatto dell’attività aziendale sull’ambiente, migliorando al tempo stesso le condizioni di lavoro del personale e tutelando i diritti e le necessità delle persone coinvolte. Sarai quindi certo di acquistare un vino che anno dopo anno sarà sempre più sostenibile!

Tutti dobbiamo impegnarci a rendere il mondo un posto migliore, perché non iniziare a farlo comodamente seduti sul divano sorseggiando un buon calice di vino

Bevi sostenibile! Per capire come riconoscere un vino sostenibile, leggi qui la sezione dedicata alle etichette

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin